L’OLYMPIQUE PAREGGIA IN CASA DEL CASTELLANETA. SABATO LE FINAL EIGHT

Blocco momentaneo dell’Ostuni, che raccoglie il secondo punto in due partite. Dopo aver pareggiato in casa contro San Ferdinando, i gialloblu si fermano anche nella sfida esterna contro Castellaneta, terzultima in classifica a -15 dalla compagine di Basile.

I padroni di casa passano presto in vantaggio, avvenimento che ha comunque la forza di svegliare i guerrieri dormienti i quali riescono a riequilibrare la situazione alcuni minuti più tardi grazie al solito Daniele Lisi. Il Castellaneta, tuttavia, pare particolarmente in giornata e fiuta la possibilità di far risultato ai danni di un Olympique parso stanco e a tratti poco deciso e ciò finisce per scaturire il nuovo vantaggio dei biancorossi. Negli spogliatoi si va in un quadro generale poco favorevole.

Il rientro in campo impone una reazione lesta e, soprattutto, immediata. Quest’ultima non arriva e le velleitarie offensive gialloblu lasciano diversi spazi ai contrattacchi del Castellaneta, che sigla presto la terza rete che sembra chiudere i giochi. Ma i Warriors non sono fatti per mollare e, dieci minuti più tardi, Schiavone suona la carica accorciando le distanze. Tuttavia è una partita in cui i colpi non si escludono per nessuna ragione. Il 4-2 del Castellaneta è sconfortante e brucia, ma allo stesso tempo risveglia totalmente l’anima forte dei gialloblu. A una manciata di minuti dalla fine Ferri riaccorcia le distanze con la solita determinazione e, sullo scadere, la freddezza quasi gelida di Danilo Salamida ristabilisce definitivamente la parità, tanto insperata poco prima.

Il rammarico non manca. Bisogna già scendere dalla vetta, accarezzata solo qualche giorno prima. Tuttavia, è ora il momento di spegnere ogni altro pensiero che non sia quello direttamente diretto alla sfida di Coppa Italia di sabato. La battaglia vera sta per iniziare.

Ufficio Stampa Olympique Ostuni