IL PALAGENTILE COME TERRA DELLE SPERANZE. SARA SERIE B?

E’ arrivato il momento della resa dei conti. L’attesa si è rivelata sfiancante e sicuramente l’impegno in sé per sé non sarà da meno. L’avversario è di gran caratura. Il Maschito si presenta come seconda forza del campionato di Serie C1 lucano, avendo rimediato nel corso della regular season solamente tre sconfitte e qualificatasi alla finale interregionale play-off senza passare per gli spareggi regionali.

L’andata si disputerà nella Città Bianca domani pomeriggio e sembra davvero terminato il tempo per le parole. L’ambiente è in fervore, la Città Bianca aspetta con trepidazione un ritorno sulla scena nazionale della sua squadra di Futsal.

I gialloblu hanno meritato l’affetto, durante la stagione, di Ostuni e degli ostunesi, ora più che mai pronti a far diventare il Palagentile una vera e propria bolgia, uno spettacolo di tinte gialle e blu, tipico delle grandi occasioni. L’Olympique è fisicamente e mentalmente pronto ad affrontare una delle partite più importanti della sua storia. Il Maschito, da parte sua, arriva preparato ad ogni evenienza in terra pugliese, forte di un binomio offensivo, Telesca-Saponara, la sua arma più affilata, con il secondo in grando di realizzare addirittura quarantatré centri stagionali. Il ritorno si terrà in casa dei lucani il 1° giugno, pertanto è fondamentale riuscire a disputare la partita perfetta nella gara di andata.

Servirà, come già detto un grande sostegno, che dimostri l’attaccamento della cittadinanza al mondo sportivo ostunese. E allora tutti al palazzetto, perché spettacoli del genere non vanno in scena tutti i giorni.

Ufficio Stampa Olympique Ostuni