OLYMPIQUE: NERVI SALDI E GRINTA DA VENDERE

Inizia nel migliore dei modi la stagione dell’Olympique Ostuni: L’appuntamento era contro il Futsal Capurso, per il turno preliminare di coppa della Divisione Nazionale, e i ragazzi di mister Basile, rispondono da subito presente, ottenendo una sofferta e meritata vittoria ai calci di rigore, e garantendosi l’accesso al tabellone principale della manifestazione.

Se le indicazioni per la nuova stagione, le aspettavamo dalla prima uscita, il messaggio lanciato al pubblico del PalaGentile da Fiorentino e compagni è chiaro: quest’anno ci sarà da soffrire, e quando c’è da soffrire, i Warriors ci sono!

Partita equilibrata, dopo una prima fase di studio, le squadre iniziano a cercare lo spunto vincente, e grazie ad un ottimo Caramia sin da subito, che mantiene inviolata la porta per buona parte della prima frazione, l’Olympique passa in vantaggio, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, con Zigrino, da poco entrato in campo su intuizione del mister, che aveva inizialmente scelto un’altra soluzione, salvo cambiare idea proprio qualche secondo prima che il corner fosse conquistato e battuto dai gialloblù. Il gol del giovane laterale martinese scuote e sveglia i baresi, che sul finire della prima frazione del match trovano il pareggio.

La ripresa è una vera e propria battaglia, senza esclusione di colpi, con Caramia, i pali di entrambe le porte, e il portiere avversario sugli scudi, ma che si conclude con un nulla di fatto; parità che dura e necessità di andare ai supplementari.

Qui un po’ a sorpresa, è il Capurso a passare in vantaggio, approfittando anche di un po’ di stanchezza affiorante in Lisi e soci, ma proprio quest’ultimo, trova dapprima il pari, e poi la marcatura del vantaggio gialloblù, dimostrandosi già in palla, e pronto a caricarsi, anche in questa stagione, la truppa sulle spalle.

Esplode la felicità, in campo e sugli spalti, ma a 56” secondi dal termine del secondo tempo supplementare, grazie all’utilizzo del quinto di movimento, il Capurso fissa il risultato sul definitivo 3-3, rendendo necessari i tiri di rigore per stabilire quale formazione passerà il turno.

E anche durante i calci di rigore, Caramia conferma quanto di buono fatto vedere durante tutta la partita: neutralizzando il primo rigore, facendo tirare un sospiro di sollievo al Presidente Andriola e a tutto il PalaGentile, e permettendo ai compagni di andare con più tranquillità sul dischetto.

De Oliveira, ancora Lisi, e Schiavone, non sbagliano dai 5 metri, e la festa può cominciare.

Anche se si trattava di coppa della divisione, che sicuramente non è l’obiettivo primario della stagione dell’Olympique, stagione che, ricordiamo, vedrà i gialloblù impegnati ad affrontare il campionato nazionale di serie B, i ragazzi del presidente Andriola, ci hanno tenuto ad affrontare con il massimo dell’impegno il match, incarnando lo spirito combattivo, che da sempre contraddistingue i warriors.

Ora già martedì, alle 18:00, si torna in campo, sempre al Pala Gentile, e sempre per la medesima manifestazione; l’avversario questa volta sarà una squadra di categoria superiore:

Il Sammichele, che affronterà il prossimo campionato di serie A2, ma di una cosa si può essere certi, i ragazzi di mister Basile, venderanno cara la pelle! #welcomeBackOlympique

Ufficio Stampa Olympique Ostuni