UNDER 19: LA CONSAPEVOLEZZA DEI PROPRI MEZZI È UN TRAGUARDO LONTANO.

A chiudere il non entusiasmante weekend in casa Olympique, ci hanno pensato i ragazzi dell’under 19 gialloblù, che in trasferta sul campo del Taranto, non hanno ripetuto la bella vittoria ottenuta in coppa, ma soprattutto hanno fatto un passo indietro sul livello della prestazione.

E se, dopo domenica scorsa, raccontavamo di un gruppo convinto dei propri mezzi ma ancora acerbo per portare a casa i risultati, oggi ci troviamo a raccontare di un gruppo che prima si è fatto mettere sotto in malo modo, e poi è quasi riuscito a scalare una montagna che sembrava impossibile da scalare, ma che invece, con altri 2 giri di orologio a disposizione, probabilmente ci avrebbe fatto vivere un’impresa.

Ma si sa, nello sport, con i se e con i ma, non si vincono le partite, e quindi, quello che ci rimane, è un under battuta per 5-4, da un Taranto decisamente più cinico di quello incontrato in coppa.

Ora, sarà compito di mister Bagnulo far ripartire i suoi ragazzi dal secondo tempo di domenica, e fargli capire, che se le partite vengono affrontate con la giusta concentrazione, la giusta mentalità e l’intensità richiesta, ogni avversario di quelli incontrati finora, è alla portata di Caló e compagni. Questo gruppo è giovane, è profondamente cambiato da quello dell’anno scorso ed è ancora incompleto, ma può fare decisamente meglio di quanto dimostrato fin qui; sta a questi giovani Warriors, dimostrare di essere all’altezza dello spirito che da sempre, caratterizza le squadre del presidente Andriola. #sarannoWarriors #avantiOlympique

Ufficio Stampa Olympique Ostuni